Cosa ti manca di me?

“Cosa ti manca di me?”

Cosa ti manca di me?
Che rumore fa il mio silenzio?
Tu manchi al mio orizzonte,
dove come un’alba sorgevi sempre accanto al tramonto di ogni giorno.
Manchi ai miei occhi, che ti cercano invano tra la gente, nei loro sorrisi accesi come i tuoi,
e tra le cose più banali, come il tuo nome, scritto lì sul dislpay che faceva di continuo capolino, e che adesso non esiste più.
Manchi alle attese, ai litigi, ai musi lunghi, alle risate, ai nostri giochi, a quella complicità che non posso avere con nessun altro che non sia tu.
Manchi agli abbracci davanti ai fornelli, e ai baci con le teste sotto il cuscino.
Io non so cosa può mancare di me.
So solo che alla fine di qualcuno ci mancano sempre quelle piccole cose semplici,
quelle meno eclatanti che non fanno rumore quando ci sono,
ma che diventano assordanti quando vanno via per sempre…

-Patrizia Perotti-

error: Invece di copiare, CONDIVIDI !!